Sembrava una fortuna: eredità annullata alla badante!

E’ successo per davvero. E’ Sassari il teatro della vicenda, una badante e un giudice gli attori.
L’anziano signore di Valledoria, indica la sua badante nel testamento come erede per il suo “piccolo” milione di Euro, ma il giudice annulla la fortuna della collaboratrice domestica, in quanto dichiarato di intendere e di volere, restituendo l’atto di donazione alla legittima erede: la sorella del defunto.
Non hanno perso affatto tempo: mentre i parenti piangevano il loro congiunto da appena poche ore, si sono presentate alla porta badante e nuora di Lei, che avevano convertito l’anziano sassarese al culto dei “Testimoni di Geova”, comunicando anche che avrebbero pensato loro al funerale, secondo il loro rito.

I parenti, che hanno dovuto fare l’esilarante scoperta, oltre al danno, hanno scoperto la beffa, fortuna che un pò di giustizia, ancora esiste in questo mondo: infatti il Tribunale ha addirittura condannato i convenuti, al pagamento delle spese legali e della procedura.